Archive | Ricette

RSS feed for this section

Le ricette proposte dallo staff

Zuppa di Cicerchie … Regina !!! … con Carciofi e Patate

Ingredienti per 15 porzioni : 500 g di Cicerchia, 4 rametti di Rosmarino fresco, 6 foglie di Salvia, 3 foglie di Alloro, mezzo porro , 2 peperoncini, 4 spicchi di Aglio, 2,5 lt. di Brodo Vegetale, 15 Carciofi medi, 3 Limoni, mezzo bicchiere di Vino Bianco, 1 kg. di Patate rosse di montagna, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 mazzetto di Mentuccia, Sale ed Olio Extra Vergine di Oliva CasAntonini 1976 q.b., 60 cm. di filo da cucina .

Preparazione della prima parte: la nostra Cicerchia va messa in ammollo in tanta acqua, almeno 10 litri, per non più di tre ore, altrimenti si rischia di separare “la buccia” durante la cottura. Mentre     la Cicerchia è in ammollo andiamo a preparare i Carciofi e le Patate. Togliamo le foglie dure più esterne del Carciofo e lo tagliamo a metà, verificando se dobbiamo togliere l’eventuale “peluria interna” e  tagliamo il mezzo carciofo  in tre spicchi , ottenendo,così, per ogni carciofo sei spicchi che metteremo in una grande ciotola con abbondante acqua ed i tre limoni ben spremuti ( così i nostri carciofi non tenderanno a scurirsi). Sbucciamo le Patate, le tagliamo a cubettoni da 2 cm. circa e le mettiamo in un’altra ciotola con un po’ di acqua. In una capiente padella con dell’olio extra vergine di oliva CasAntonini 1976, 2 spicchi di aglio “vestiti”  ed 1 peperoncino sul fuoco acceso a media forza, mettiamo i carciofi scolati e sciacquati sotto l’acqua corrente ben bene . Quando i carciofi sono ben caldi, li sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco ed aggiungiamo il prezzemolo e la mentuccia tagliati finemente . Maneggiamo di tanto in tanto, togliamo il peperoncino e l’aglio fermando la cottura “al dente” visto che poi saranno uniti alla Cicerchia per finire la cottura, quindi aggiustiamo di sale e togliamo dal fuoco .

Preparazione della seconda parte: in una pentola alta con il fondo spesso scaldiamo l’olio extra vergine di oliva CasAntonini 1976, 2 spicchi di aglio vestiti, 1 peperoncino ed il porro triturato più finemente possibile. Aggiungiamo le Cicerchie tolte dall’ammollo e sciacquate sotto l’acqua corrente, mescoliamo ben bene e subito dopo mettiamo le 6 foglie di salvia. Aggiungiamo   2,5 Lt. di brodo vegetale le 3 foglie di alloro e mettendo il coperchio mescoliamo di tanto in tanto con un mestolo .  Dopo circa 15/20 minuti togliamo l’aglio e aggiungiamo i cubettoni di patate rosse di montagna ed amalgamiamo ben bene. Andiamo a salare dopo circa 10 minuti ed aggiungiamo 4 rametti di rosmarino, meglio se legati tra di loro facendo due mazzetti, così da non ritrovare le foglie del rosmarino . A fine cottura, quindi dopo circa altri 5/10 minuti, uniamo i carciofi, aggiustando di sale, togliamo il peperoncino e spegniamo il fuoco subito o dopo qualche minuto se vogliamo una cottura meno al dente .  Servendo la nostra Zuppa di Cicerchie con Carciofi e Patate Rosse di Montagna consigliamo di aggiungere un filo di Olio Extra Vergine di Oliva CasAntonini 1976 a crudo .

…. I cucinieri di CasAntonini 1976

Stampa ricetta

Zuppa di Cicerchie …. Contadina !!!

Ingredienti per 10 porzioni:
500 g di Cicerchie, 3 rametti di Rosmarino fresco, 1 spicchio di Aglio, 2,5 l di acqua, 1 Patata Rossa di montagna, 2 coste di Sedano, 10 fette di Pane, Sale ed Olio Extra Vergine di Oliva CasAntonini 1976 q.b. .

Preparazione

La nostra Cicerchia va messa in ammollo in circa 10 litri di acqua per non più di tre ore, altrimenti si rischia di separare “la buccia” durante la cottura. Fatto l’ammollo risciacquiamo bene per almeno tre volte e mettiamo in cottura a fuoco medio con 2,5 l. di acqua fredda, 1 patata rossa di montagna, 2 coste di sedano. Dopo circa 30 minuti aggiungiamo il sale e negli ultimi 10 minuti mettiamo 3 rametti di rosmarino . Spegniamo dopo 50/55 minuti di cottura totale. Prepariamo al centro di un piatto fondo una fetta di pane rustico integrale, leggermente rosolato, con un pizzichino di sale ed una leggera “struffata” di aglio, un filo di olio extra vergine di oliva CasAntonini 1976 e poi versiamo con un mestolo la nostra zuppa ed a piacimento un filo di Olio extra vergine di oliva CasAntonini 1976 e serviamo .

…. I cucinieri di CasAntonini 1976

Stampa la ricetta

Polenta Puls con Radicchio e Pecorino

Ingredienti per 8 porzioni:
500 g di farina di farro per puls, 5 cespi di radicchio, ½ bicchiere di vino bianco secco, 2 spicchi di aglio, 1 peperoncino, 300 g di pecorino semi-stagionato, olio extra vergine di oliva CasAntonini 1976 e sale q.b. .
Preparazione: il radicchio lo laviamo e dopo averlo asciugato lo facciamo a listarelle non piccole. Prendiamo una padella capiente e mettiamo l’olio extra vergine di oliva CasAntonini1976 a piacimento, l’aglio “vestito” ed il peperoncino ed accendiamo il fuoco, facendo dorare l’aglio; poi aggiungiamo il radicchio e mescoliamo .  Appena abbiamo il radicchio ben caldo, lo sfumiamo con il vino bianco, facciamo evaporare e poco dopo aggiustiamo di sale, togliamo l’aglio ed il peperoncino, per poi spegnere il fuoco e far riposare.
In una pentola con il “fondo alto” mettiamo 2 litri di acqua ed accendiamo il fuoco, quando è calda ma non bollente aggiungiamo un po’ di sale, meno del nostro solito e poi versiamo la farina di farro per Polenta Puls, spolverandola a pioggia e mescolando in modo da evitare la formazione di grumi. Portiamo ad ebollizione e facciamo “bollire” per un massimo di 30 minuti, mescolando spesso.
Appena pronta la nostra Puls, la impiattiamo mettendoci sopra il radicchio ben caldo ed il pecorino grattugiato a scagliette . A tavola una bottiglia di olio extra vergine di oliva CasAntonini 1976 darà la possibilità ai più golosi di aggiungere un filo d’olio a piacimento !!!

…. I cucinieri di CasAntonini 1976

Stampa la ricetta